L’euro rialza la testa

16 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si conferma tonico in mattinata l’euro nei confronti della moneta americana, dopo aver chiuso ieri sopra quota 1,23 grazie alle aste spagnole e ai dati Usa che hanno riportato un po’ di fiducia in Europa facendo aumentare la propensione al rischio da parte degli investitori. In particolare hanno contribuito alla performance la buona domanda delle aste di rifinanziamento spagnole, l’Empire State Index e i prezzi all’import statunitensi. Il cross eur/usd sta viaggiando a 1,2326 in attesa della diffusione di nuove statistiche come l’inflazione e il costo del lavoro nella zona euro e in Usa l’avvio cantieri e permessi edilizi, i prezzi alla produzione, la produzione industriale e le scorte di greggio settimanali. In agenda anche un intervento del Presidente della Fed Bernanke.