L’Euro conserva intatto il suo ruolo internazionale nel 2009

14 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Banca centrale europea (BCE) ha pubblicato oggi la “Revisione del ruolo internazionale” dell’euro, con particolare attenzione agli sviluppi nel corso dell’anno 2009. Dalla verifica emerge che il ruolo internazionale dell’euro è rimasto stabile per tutto il 2009. Nonostante il profondo impatto della crisi finanziaria mondiale sulla complessiva attività di mercato finanziario, l’uso relativo dell’euro e delle altre principali valute internazionali è stato sostanzialmente invariato nel periodo di revisione. In particolare, tra la fine del 2008 e la fine del 2009, la quota di strumenti finanziari denominati in euro è aumentata di mezzo punto percentuale a livello di riserva globali, è rimasta invariata in termini di transazioni valutarie e nei depositi mentre è diminuita dell’1,3% la quota di strumenti di debito denominati in euro e dell’1,6% la quota di prestiti denominati in euro. Cambiamenti che in ordine di grandezza, sono pienamente in linea con le normali fluttuazioni osservate negli anni precedenti alla crisi economica e finanziaria globale. Nel 2009 il 27,3% delle riserve valutarie mondiali era denominato in euro, dato che va raffrontato con il 27% del 2008.