L’elaboratore di testi per la lingua giapponese di Toshiba si merita il prestigioso premio Piet

5 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Toshiba Corporation ha annunciato oggi che l’elaboratore di testi per la lingua giapponese JW-10 messo a punto dalla società ha ottenuto la certificazione ai sensi del Programma Pietre miliari (Milestone Program) dell’istituto degli ingegneri elettrici ed elettronici (Institute of Electrical and Electronics Engineers, Inc., IEEC) . La decisione premia l’impatto enorme esercitato dallo sviluppo da parte di Toshiba di JW-10: trattasi infatti non solo del primo elaboratore di testi per il Giappone, bensì anche di un’innovazione che ha trasportato la secolare complessità della lingua giapponese nell’era dei computer consentendo all’informatica di accedere ad ogni area della vita moderna giapponese.

L’IEEE, la più prestigiosa associazione di categoria del mondo per i settori dell’ingegneria elettrica ed elettronica, ha istituito il programma in oggetto nel 1983 per riconoscere il raggiungimento di traguardi d’importanza storica risalenti ad almeno 25 anni fa nelle aree della tecnologia rappresentate dall’IEEE, e che hanno esercitato un impatto perlomeno regionale.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Toshiba CorporationYuko Sugahara, +81-3-3457-2105Ufficio comunicazioni aziendalihttp://www.toshiba.co.jp/contact/media.htm