L’AUTHORITY AVVERTE ENI E ENEL

4 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

L’Authority prepara Eni ed Enel a una cura dimagrante.

Il presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e per il gas, Pippo Ranci, ha chiesto infatti esplicitamente che i due colossi trovino delle misure necessarie per liberalizzare il mercato di energia e gas.

La prima questione riguarda Snam Rete Gas: Ranci ha chiesto espressamente che la società, che controlla il 96% della rete nazionale) si stacchi definitvamente dal controllo del cane a sei zampe (che detiene il 60% di Snam, mentre il restante 40% è sul mercato).

A partire dal 2003, infatti le imprese di vendita del gas naturale inizieranno a farsi concorrenza perché saranno separate da quelle di distribuzione.

L’Autorità ha allo studio studia nuove forme per ridurre il potere di mercato di Enel, come le temporanee cessioni di impianti con contratti di affitto, oppure le cessioni in asta di quote di produzione annua di energia da commercializzare.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana