L’attacco hacker a Sony è passato attraverso la cloud di Amazon

16 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Per soli tre pennies all’ora, gli hacker possono utilizzare i server di Amazon per effettuare attacchi informatici in tutta regola, proprio come l’ultimo ai danni degli utenti Sony, che hanno messo a repentaglio i conti e le carte di credito di 100 milioni di utenti.

Uno degli hacker che ha attaccato il sistema online di giochi della casa giapponese, avrebbe utilizzato l’Elastic Computer Cloud, o EC2 della Amazon, secondo quanto riferito da una persona a conoscenza del caso, scrive la Bloomberg. L’intruso avrebbe utilizzato un nome fasullo per creare un account di accesso e non avrebbe infranto le barriere del server di Amazon.

L’attacco dello scorso mese al sistema Playstation della Sony ha portato alla furto di dati sensibili, come carte di debito e di credito di circa 100 milioni di utenti, di cui la maggior parte negli Stati Uniti.