L’ANALISI GIORNALIERA DEL FIB30 (POMERIGGIO)

9 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) New York – 9 febbraio – In mattinata, dopo un’apertura in gap up a 27.680, il Fib30 ha effettuato una rapida salita che ha raggiunto l’area di resistenza indicata a 27.870/925 (max. 27.920), per poi effettuare un movimento laterale fra 27.870 e 27.920, caratterizzato da scambi rarefatti.

Per il pomeriggio, un ulteriore segnale rialzista si avrebbe con il superamento di 27.925, con obiettivo 28.000 e possibili estensioni a 28.085, che dovrebbe contenere la salita per la seduta odierna.

Il tono si indebolirebbe in caso di discese al di sotto di 27.870 (abbastanza probabile), determinando una discesa verso 27.750. La rottura di 27.750, fornirebbe poi un nuovo segnale ribassista determinando una discesa a testare il supporto statico a 27.620/635, dove dovrebbero tornare comunque gli acquisti.

In ottica settimanale, dopo avere raggiunto l’obiettivo indicato a 28.300 (max 28.365), il derivato ha iniziato un movimento laterale, con scambi e volatilità modesti, al di sopra di 27.900. La rottura di tale livello determina un deterioramento del quadro tecnico. Il tono diventerebbe negativo solo al di sotto di 27.450.

Un segnale positivo si avrebbe al di sopra di 28.085/185 (poco probabile al momento), ma un segnale di ripresa del movimento rialzista in essere dal 2 gennaio si avrebbe solo col superamento di 28.295/365, in chiusura, con obiettivo 28.500 e quindi la forte resistenza a 29.000.

STRATEGIA

PER LE STRATEGIE SUL FIB30, CONSULTA IL SEGUENTE INDIRIZZO

http://www.sella.it/banca_on_line/trading/analisi/advice_infraday.jsp

SUPPORTI: 27.870; 27.750; 27.680; 27.620/35 +; 27.550/65 +

RESISTENZE: 27.925 +; 28.000; 28.085 +; 28.125; 28.185 ++

NB: i dati sul FIB30 si riferiscono al contratto di marzo 2004
Analisi a cura di: Romano De Bortoli, Ufficio Analisi Tecnica – Gruppo Banca Sella