L’A.D. DI WORLDCOM: ”MI SENTO RESPONSABILE”

28 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Rispondendo in una lettera alle dichiarazioni del presidente Bush, l’amministratore delegato di WorldCom (WCOM – Nasdaq) si e’ detto “ugualmente sorpreso e oltraggiato” per la frode contabile perpetrata dalla societa’, venuta alla luce nella tarda serata di martedi’.

“Il management di WorldCom – si legge nella lettera – sente un grandissimo senso di responsabilita’ verso i propri dipendenti, i clienti, i creditori i fornitori e gli azionisti, e verso l’opinione pubblica in generale”.

Sidgmore, che giovedi’ e’ stato citato in giudizio dal Congresso Usa, si e’ detto disposto a collaborare pienamente con le autorita’ e ha annunciato la vendita delle operazioni non legate al core business del gruppo, dalla quale spera di ricavare circa $1 miliardo.

Sidgmore ha preso le redini di WorldCom lo scorso aprile, dopo l’allontanamento di Bernie Ebbers.