Kim Jong-un non si vede più: in Nordcorea temono per la sua salute

26 Settembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Come era successo con il presidente cubano Fidel Castro, anche il leader di un altro paese comunista fa parlare di sè per la sua assenza ingiustificata dagli appuntamenti pubblici.

Dopo che da più di tre settimane Kim Jong-un, capo di stato nordcoreano, non si faceva vedere agli appuntamenti ufficiali, giovedì non si è presentato nemmeno alla riunione del suo partito e governo.

Ciò ha alimentato le speculazioni circa il suo stato di salute del 31enne leader di uno dei paesi più politicamente isolati al mondo.

“Sono uscite molti articoli in cui si speciula che Kim non sia in buona salute. Le speculazioni sono supportate da registrazioni video in cui si vede il leader nordcoreano zoppicare durante un evento in luglio e anche il mese dopo”, scrive Toshimitsu Shigemura, professore dell’Università Waseda a Tokyo e un esperto di Affari nordcoreani.

“Era chiaro che non riusciva camminare velocemente o dritto”.

Le ultime immagini pubblicate dai media statali mostrano un leader ingrassato, che ha messo su molto peso da quando è salito al potere in seguito alla morte del padre, Kim Jong-il, nel dicembre del 2011.