Italia: un paese di colf e spazzini

19 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Sono commessi e cassieri i piu’ richiesti dal mercato, seguono colf, spazzini e lavandai, tra i piu’ gettonati anche camerieri, cuochi e baristi. Queste figure professionali messe insieme assorbono quasi un quarto di tutte le assunzioni che saranno realizzate dalle imprese nell’arco del 2011. A confronto con lo scorso anno, schizza in alto il numero di posti riservati per il personale di segreteria e per i fabbri ferrai.

A tracciare la mappa delle nuove reclute per mestiere e’ l’indagine annuale Excelsior 2011, realizzata da Unioncamere in collaborazione con il ministero del Lavoro. Dalle tavole Excelsior sulle assunzioni non stagionali previste dalle aziende nell’arco dell’anno risulta, infatti, che oltre 59 mila delle 595 mila sono riservate agli addetti alle vendite al minute, ovvero commessi, cassieri, venditori a domicilio, benzinai.

Il numero di contratti per queste professioni e’ anche in aumento rispetto al 2010 (+4,3%). In seconda posizione si piazza il personale (non qualificato) per servizi di pulizia, con 44.170 assunzioni (-4,3%), che comprende colf, spazzini, lavandai.

Sul podio per numero di contratti di lavoro assegnati, pari a 39.880 (+3,4%), salgono anche camerieri, baristi, cuochi. Se tutte e tre le categorie in cima alle necessita’ delle aziende si mantengono piuttosto stabili rispetto allo scorso anno, per altri mestieri, invece, si registrano delle forti variazioni: le richieste per il personale di segreteria crescono quasi del 70%, quelle per i fabbri del 60%, mentre crollano i posti di lavoro previsti per le professioni qualificate nei servizi sanitari, come i tecnici dell’assistenza sanitaria, (-29%).

Tra i mestieri che vantano un maggior numero di domande, intorno alle 30 mila, ci sono i tecnici dell’amministrazione e dell’organizzazione e gli operai specializzati addetti alle costruzioni, come muratori, carpentieri, falegnami. Non mancano le richieste neppure per i conduttori dei veicoli a motore, in altre parole per autisti di camion, furgoni, autobus, tassisti (25.710).

Ovviamente ai profili high skill nella maggior parte dei casi corrisponde un minor numero di assunzioni dato che anche l’offerta di lavoro per queste categorie e’ piu’ ristretta. Ecco che nel 2011 i nuovi architetti saranno solo 360 e i nuovi medici solo 540.