Italia: disoccupazione vola all’8,6% in ottobre, massimo dal 2004

30 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

A ottobre il tasso di disoccupazione vola all’8,6%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto a settembre e di 0,4 punti rispetto allo stesso mese del 2009.

E’ questa la stima provvisoria dell’Istat, che sottolinea che si tratta del record da gennaio del 2004, cioè da quando sono diffuse le serie storiche. Nelle serie storiche trimestrali, lo stesso tasso (+8,6%) fu registrato nel I trimestre del 2003.

Il numero di occupati a ottobre (dati destagionalizzati) rimane sostanzialmente stabile rispetto a settembre e diminuisce dello 0,1% rispetto a ottobre 2009.

Guardando al tasso di disoccupazione giovanile, questo e’ pari al 26,2 per cento, con una diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente e di un punto percentuale rispetto a ottobre 2009.

Precisamente, il numero di inattivi di eta’ compresa tra 15 e 64 anni a ottobre 2010 diminuisce dello 0,4 per cento rispetto a settembre, mentre registra un aumento di pari intensita’ rispetto a ottobre 2009. Il tasso di inattivita’, pari al 37,7 per cento, e’ in calo rispetto al mese precedente (-0,2 punti percentuali) e invariato rispetto a ottobre 2009.