Italia, 36enne assunta al nono mese di gravidanza

9 Febbraio 2017, di Mariangela Tessa

Firma un contratto di lavoro al nono mese di gravidanza. Un piccolo miracolo nell’Italia con basso di tasso di natalità e alto tasso di disoccupazione che viene da Mestre, dove ha sede ‘The creative way’, un’azienda di web design in espansione.

Protagonisti della storia, Martina Camuffo, 36 anni, e i due uomini titolari dell’azienda che l’hanno assunta: Samuele Schiavon e Stefano Serena. Una vittoria per le tante donne che vogliono conciliare il diritto al lavoro con quello ai figli. E a fare la differenza è stata proprio l’esperienza vissuta da Schiavon.

“Ho capito le difficoltà di mia moglie – racconta Schiavon – aveva un tempo determinato e quando ha comunicato che aspettava un bimbo è stata lasciata a casa. Sul piano lavorativo la maternità è quasi una condanna. E in ogni caso non volevo essere io a tenere comportamenti di questo tipo. Di fronte al valore della persona non ho avuto dubbi”.

Anche il suo socio nell’azienda, Stefano Serena, 50 anni, ha condiviso  la scelta di puntare su Martina malgrado la gravidana. In realtà l’assunzione fissa vera e propria ancora non c’è. Martina, che entrerà subito in maternità, ha firmato con la ‘The creative way’ una lettera di incarico; documento formale che le garantisce l’assunzione appena terminato il permesso di legge per accudire la piccola, tra cinque mesi. Poi si occuperà dello sviluppo della parte commerciale dell’azienda, incarico che potrà spesso svolgere anche da casa.

“Mi viene da piangere a leggere questi messaggi delle tante mamme che mi hanno scritto. Mi fanno i complimenti, a me, ma io non voglio i complimenti. Sono loro che hanno coraggio”ha detto Martina Camuffo. “Mi hanno scritto un sacco di mamme, nel gruppo social, disperate perché non hanno lavoro, o licenziate perché sono rimaste incinta, o donne a cui non è stato rinnovato il contratto. Mi sento un po’ la Giovanna d’Arco della situazione”.

Martina, già mamma di una bimba di 2 anni, è ormai al termine della gravidanza. Attende un’altra figlia, Il parto è già stato programmato, per giovedì della prossima settimana.