Italcementi: prossimi passi in Bulgaria, Cina e Italia

24 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Saranno in Bulgari, Cina e Italia i prossimi passi del Gruppo Italcementi. Nell’ambito di un approccio selettivo alle opportunità di sviluppo, basato sulla capacità finanziaria del Gruppo – spiega la società in una nota dove, in occasione dell’Investor Event di Agadir, illustra le linee guida dello sviluppo nel medio-lungo periodo – si inserisce l’avvio dei lavori per il revamping della cementeria di Devnya in Bulgaria, che grazie all’introduzione delle Best Available Techonologies garantirà le migliori performances industriali e ambientali e positivi riflessi sui margini economici. La nuova cementeria di Devnya, la cui operatività è prevista per il 2012, incrementerà la capacità produttiva annua di cemento a circa 3 milioni di tonnellate, rappresentando uno dei più rilevanti impianti del Gruppo. A fianco di questa operazione è stato inoltre annunciato un accordo in Cina, nella provincia dello Shaanxi dove già opera la filiale Fuping Cement, per l’acquisto di una iniziale partecipazione di minoranza in Shifeng Cement, società che dispone di una moderna linea di produzione con una capacità di 2 milioni di tonnellate di cemento/anno. Per quanto riguarda poi l’attività nell’area dei Paesi industrializzati, uno dei prossimi passi di intervento riguarderà l’Italia, dove sono in fase di definizione i processi autorizzativi riguardanti il revamping di impianti nel Nord del Paese.