Isvap, cresce nel 1° semestre la raccolta premi

24 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nel primo semestre 2010 la raccolta premi totale in Italia ha raggiunto 69,5 miliardi di euro, con un incremento del 25,5% rispetto al corrispondente periodo del 2009, confermando il trend positivo in atto. E’ quanto si rileva dalla circolare statistica sui “Premi lordi contabilizzati nel primo semestre dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle rappresentanze per l’Italia delle imprese di assicurazione estere”. A questo risultato, si legge nella nota dell’Isvap, ha contribuito in maniera determinante il buon andamento della raccolta nei rami vita, pari a 51,7 miliardi di euro, con un incremento del 39,8%. La composizione per ramo della raccolta vita conferma il favore di cui godono presso il pubblico le polizze tradizionali di ramo I (+30,2%). In netta ripresa (+125,2%) risulta anche la raccolta premi delle polizze di ramo III, prevalentemente index e unit linked. L’andamento della raccolta nei rami danni, che totalizza 17,8 miliardi di euro, mostra una diminuzione del 3,1% rispetto allo stesso periodo del 2009. Tuttavia, tale variazione risulta influenzata in modo significativo dall’uscita dal portafoglio diretto italiano di una Rappresentanza in Italia di impresa esterna allo Spazio Economico Europeo. Al netto di questo effetto, la variazione della raccolta danni cambierebbe di segno evidenziando un incremento dell’1,1% e quella totale (rami vita e danni) del 27,3%. In particolare, la raccolta premi R.c.auto registrerebbe un incremento del 2,5% invece della diminuzione dell’1,9% al lordo dell’effetto dell’operazione suddetta. L’analisi per canale distributivo della raccolta al I° semestre 2010 segnala la preponderanza nei rami vita del canale bancario e postale seguito dai promotori finanziari, che diventano il secondo canale distributivo maggiormente rappresentativo scavalcando le agenzie con mandato.