Istat, retribuzioni e costo lavoro in crescita nel 1° trimestre

14 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nel primo trimestre 2010 le retribuzioni lorde per Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto degli effetti stagionali, hanno registrato un incremento rispetto al trimestre precedente dello 0,7% (+0,7% nell’industria e +0,5% nei servizi). Lo comunica l’Istat sottolineando che per gli indici grezzi l’aumento tendenziale è risultato del 3,6% (+4,1% nell’industria e +3,2% nei servizi). Al netto degli effetti stagionali, gli oneri sociali per Ula hanno segnato una variazione congiunturale di +0,5% nel totale, con una dinamica tendenziale leggermente inferiore a quella delle retribuzioni (+3,4%). A sintesi delle dinamiche delle retribuzioni e degli oneri sociali, nel primo trimestre del 2010 la variazione congiunturale dell’indice destagionalizzato del costo del lavoro per Ula è stata di +0,7% nel totale (+0,6% nell’industria e +0,4% nei servizi). In termini tendenziali, il costo del lavoro per Ula nell’insieme dell’industria e dei servizi è aumentato del 3,6%.