ISTAT, produttività lavoro ultimo ventennio +1,2% annuo

3 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nel periodo 1980-2009 la produttività del lavoro ha registrato una crescita media annua dell’1,2 per cento, attribuibile ad un incremento medio dell’1,4 per cento del valore aggiunto e ad uno dello 0,2 per cento delle ore lavorate. Guardando agli anni più recenti, si legge in un rapporto dell’ISTAT, nel periodo 2000-2009 la produttività del lavoro presenta un andamento complessivamente negativo (-0,5 per cento in media d’anno), che sconta una dinamica sfavorevole del valore aggiunto (-0,2 per cento in media d’anno) associata ad una crescita delle ore lavorate (0,4 per cento in media d’anno). All’interno di tale periodo si evidenziano tre fasi in cui la dinamica della produttività del lavoro presenta andamenti differenziati: dopo un andamento negativo negli anni 2000-2003 (-0,8 per cento in media d’anno), la produttività del lavoro ha ripreso a crescere negli anni 2003-2007 (0,7 per cento in media annua), ed ha poi subito nel periodo 2007-2009, pur in presenza di una sensibile caduta del monte ore lavorato, una forte riduzione (-2,7 per cento in media d’anno).