Israele risponde col fuoco alla Siria: primo scontro dal 1973

12 Novembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Tel Aviv – Le forze di terra dell’esercito israeliano hanno lanciato un razzo di avvertimento ai militari siriani, in risposta ai bombardamenti al confine tra i due paesi mediorientali.

E’ il primo scontro a fuoco tra i due stati dal 1973, quando si svolse la guerra di Yom Kippur.

Per la seconda volta nel giro di una settimana, riporta il Jerusalem Post, l’Altopiano del Golan e’ stato palcoscenico di scontri a fuoco nell’ambito della rivolta civile esplosa in Siria ormai piu’ di un anno fa.

L’ultimo bombardamento e’ arrivato peraltro in contemporanea al lancio di razzi dalla Striscia di Gaza. Tel Aviv si trova di fatto tra due fuochi.

L’esercito israeleniano deve quindi far fronte alla duplice minaccia proveniente dalla frontiera settentrionale e da quella meridionale.

In rappresaglia per il lancio di razzi da Gaza ha effettuato nuovi raid aerei quest’oggi: 7 morti e decine di feriti nella Striscia.