Israele, oggi rientrano gli italiani

3 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Dovrebbero rientrare oggi in Italia quattro dei sei concittadini che erano a bordo del convoglio umanitario che trasportava aiuti umanitari a Gaza, contro cui le forze di Israele hanno compiuto un sangiunoso ed inspiegabile raid. I sei attivisti italiani fermati durante il cruento blitz, sono atterrati oggi ad Istanbul assieme a centinaia di altri colleghi, mostrandosi molto provati per l’accaduto. A bordo degli aerei che da Tel Aviv hanno fatto rotta sulla Turchia anche le bare dei nove rimasti uccisi nel blitz. Intanto il Consiglio dei diritti umani dell’Onu ha approvato una risoluzione che chiede l’invio di una missione internazionale per indagare sulle violazioni del diritto internazionale, mentre sono divampate nuove polemiche sulla mancanza di coesione tra gli stati membri dell’Unione europea. In particolare 32 dei 47 membri del Consiglio hanno votato a favore della risoluzione, con Stati Uniti contrari assieme ad Italia ed Olanda mentre Francia e Gran Bretagna si sono astenuti. La Farnesina giustifica tale decisione sottolineando che Israele è uno Stato democratico e perfettamente in grado di condurre un’inchiesta credibile e indipendente.