Israele: battaglioni chiamati a intervento d’emergenza nel Sinai

3 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Sei battaglioni israeliani di emergenza sono stati inviati nel Sinai in risposta a un peggioramento della situazione in una delle zone piu’ instabili del Medioriente.

Il parlamento israeliano unicamerale del Knesset ha approvato inoltre la richiesta di mandare altre 16 squadroni d’assalto nella zona, se necessario.

La decisione e’ stata presa dopo che un comunicato dell’esercito ha posto l’accento sulle infiltrazioni dal Sinai al nord di Eilat, che hanno portato all’uccisione di otto israeliani.

Il fatto che l’area sia stata divisa in due zone militari distinte, dice la nota, richiede l’invio di truppe di rinforzo.

A rendere piu’ tesa la questione, come sottolinea il navigato investitore di Ubs Art Cashin, il fatto che nel fine settimana si formera’ una configurazione astrologica insolita, che non si vedeva dall’11 settembre 2001, e che coincidera’ con l’apparizione della luna piena piu’ grande dell’anno.

Nel weekend le condizioni meteorologiche e astrologiche saranno pertanto favorevoli a un intervento militare, ma non a un’operazione delle forze speciali “stealth”, che prediligono agire nell’oscurita’. In quel caso sarebbe consigliabile aspettare un giorno di luna nuova.