Irlanda sulla strada del risanamento, dal FMI ulteriori aiuti

17 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Il Fondo Monetario Internazionale ha confermato di aver approvato €1,58 miliardi in più per l’Irlanda, dopo aver constatato che gli sforzi attuati dal paese e dal governo stanno rispettando i termini degli accordi raggiunti a novembre, quando il paese aveva ricevuto €85 miliardi in collaborazione con l’istituto di Washington e con la Banca centrale europea.

“L’Irlanda sta facendo notevoli progressi nel migliorare la sua posizione”, ha detto Naoyuki Shinohara, vice direttore generale del Fondo. “La nuova strategia del governo per ritornare alla crescita, stabilizzare le finanze e creare lavoro, ha seguito quanto promesso quando l’Unione europea e il Fondo Monetario Internazionale hanno approvato il piano di aiuti”, ha aggiunto.

Giusto due mesi fa, a marzo, l’Irlanda aveva annunciato un piano di riorganizzazione del sistema bancario iniettando €24 miliardi nel sistema, per ricapitalizzare gli istituti in difficoltà. Così facendo, il governo irlandese ha ridotto il sistema interno a due principali banche, la AIB e alla Bank of Ireland. L’intervento è stato il quinto nel ricapitalizzare gli istituto di credito e ha portato gli sforzi totali a €70 miliardi.