Irlanda: dopo Moody’s rendimenti a record oltre 13%

13 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Milano – Immediati gli effetti della nota di Moody’s sull’Irlanda, che è entrata a far parte ufficialmente, insieme al Portogallo, nel club degli stati con titoli di stato junk, ovvero spazzatura.

Lo spread Irlanda/Germania supera i 1.000 punti base, a quota 1.082, mentre i rendimenti dei titoli decennali toccano il record storico oltre il 13%, esattamente al 13,077%. Gli yield decennali dei titoli portoghesi sono all’11,798%, mentre quelli della Grecia al 15,723%.

Riguardo agli rendimenti in Europa, quelli a due anni della Grecia si attestano al 27,697%, quelli dell’Irlanda al 16,949%, quelli del Portogallo al 15,455%. I rendimenti sono in rialzo, a parte il calo degli yield a due anni della Grecia.

Nel caso dell’Italia, la tensione dei giorni scorsi si smorza si smorza: il rendimento dei bond decennali, che ieri era arrivato a superare il 6% toccando il record degli ultimi 14 anni, ora scende al 5,434%.