Irlanda: bancomat magici…per poco

8 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Babbo Natale sembra essere passato in anticipo in Irlanda proprio mentre il Parlamento era riunito per approvare la manovra fiscale piu’ dura nella memoria del paese. In alcuni sportelli automatici di Bank of Irland i clienti hanno potuto prelevare piu’ denaro di quello disponibile sul rispettivo conto corrente.

Intono alle 12 di ieri le persone sparse in tutta l’Irlanda hanno iniziato ad avere problemi nell’accedere ai loro account via web cosi’ come ai bancomat. Ma non tutti gli sportelli automatici erano in panne. Lo dimostrano le foto che entro le 18.30 circolavano su Twitter. Insomma, per qualche fortunato c’e’ stata la possibilita’ di partecipare a una nuova forma di lotteria. E gli aspiranti vincitori non sono mancati, viste le lunghe file davanti al bancomat.

Come spiegato dal New York Times, l’esperienza porta alla memoria le pratiche delle banche prima dello scoppio della bolla immobiliare, quando venivano concessi prestiti sul 100% del valore dell’immobile da acquistare anche a coloro che avevano bassi stipendi. Insomma, il credito facile e a poco prezzo era la norma in tutto il paese.

Stamattina il portavoce della banca trasformatasi per un giorno in Babbo Natale ha gettato acqua sul fuoco. Le persone che hanno effettuato ricchi prelievi non ufficialmente autorizzati dovranno rimborsare l’istituto. Insomma, dopo credito facile, operazioni di deleveraging (riduzione del debito). Una storia per nulla nuova.