IPO: PLAYBOY IN DIFFICOLTA’ RIMANDA COLLOCAMENTO

15 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Playboy Enterprises Inc. ha deciso di cancellare l’offerta pubblica di collocamento del suo sito Internet, Playboy.com, a causa delle difficili condizioni di mercato.

La societa’ fondata da Hugh Hefner, che dal 1953 pubblica la celebre rivista e che ha espanso le sue attivita’ sino a diventare un impero multimediale del “porno soft con stile”, ha chiuso un trimestre deludente.

Il bilancio indica una perdita di $6,5 milioni su un fatturato di $77,9 milioni. Nello stesso periodo del 1999 le vendite erano state pari a $104,2 milioni.

La societa’ ha quindi deciso di fare un passo indietro e di aspettare che le condizioni siano piu’ favorevoli prima di lanciare in borsa la versione Internet delle sue conigliette.

Un comunicato della societa’ precisa anche che l’investimento nelle attivita’ online per il 2001 sara’ dimezzato rispetto ai $25 milioni spesi quest’anno, confermando tuttavia il progetto di portare in nero i conti di Playboy.com entro il 2002.