Ipo, magnate Sawiris: il piano per quotare a Dubai i suoi asset edilizi

10 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Lui è Nassef Sawiris, il fratello minore del magnate egiziano delle telecomunicazioni che si considera di casa in Italia e che alla fine di settembre ha confermato di essere ancora interessato a investire in Telecom Italia.

Il mondo della finanza torna a puntare i riflettori sulla famiglia Sawiris, esattamente sul gruppo di cui lui è manager, la Orascom Construction Industries.

Orascom ha infatti ingaggiato Barclays e Bank of America in qualità di advisor per preparare lo sbarco in borsa sul listino Nasdaq Dubai della divisione attiva nel mercato dell’edilizia.

Orascom Construction Ltd – questo il nome della società di cui Nassef Sawiris è AD – includerà tutti gli asset edilizi che fanno capo a OCI (Orascom Construction Industries NV), e anche la partecipazione del 50% che la società di Sawiris detiene nel gruppo BESIX, attivo nello sviluppo delle strade e infrastrutture e nei mercati delle costruzioni e delle concessioni.

OCI, al momento quotata sul mercato azionario di Amsterdam, ha dunque intenzione di procedere a un’operazione di spin off della sua unità.

L’Ipo è stata decisa per il primo trimestre dell’anno prossimo, esattamente per il febbraio del 2015, e la quotazione avverrà sia negli Emirati Arabi Uniti che in Egitto. (Lna)

Fonte: Sawiris

L’articolo è stato rivisto per correggere il nome di Sawiris. L’articolo faceva erroneamente riferimento a Naguib Sawiris e non al fratello Nassef

(Lna)