Iper-regolamentazione ed evoluzione economica mettono sotto pressione gli uffici fiscali delle

22 Aprile 2011, di Redazione Wall Street Italia

Mentre l’economia globale mostra segni di ripresa dagli effetti della profonda recessione, l’evoluzione economica e l’iper-regolamentazione delle tasse hanno avuto un impatto significativo e prolungato sul settore fiscale delle aziende. Gli oratori e il pubblico hanno discusso questi problemi, unitamente alle soluzioni tecnologiche e procedurali, in occasione della 2011 Exchange Europe Conference di Vertex, che si è tenuta a Londra nei primi giorni di aprile. Il relatore principale dell’edizione di quest’anno è stato Larry Elliott, redattore economico di The Guardian, che ha illustrato come i problemi economici abbiano provocato una pressione sulla generazione di entrate fiscali che ha interessato governi e aziende. “I mercati finanziari sono impegnati nel calcolo della somma dei debiti dei paesi europei periferici e alcune delle risposte ottenute sono perlomeno preoccupanti”, ha dichiarato Elliot. “Il risultato è che questi stessi mercati iniziano a inviare un messaggio chiaro: in alcuni paesi le dinamiche del debito sono ormai insostenibili”. “Ci troviamo nel pieno della ripresa economica, ma governi, individui e aziende continuano a risentire dell’impatto provocato dal rallentamento globale. E ciò è particolarmente vero per quanto riguarda il debito sovrano e le relative modifiche nella politica fiscale, nelle attività di lotta all’elusione fiscale e delle misure di controllo, molto più sostenute. Per le imprese che operano in campo internazionale, l’effetto sugli uffici fiscali è stato particolarmente forte, perché ora devono operare in un ambiente iper-regolamentato, con normative fiscali in costante cambiamento e persino con nuovi tipi di tasse. Spesso il fenomeno deve essere affrontato con personale insufficiente, che non è stato mantenuto ai livelli appropriati per i compiti da affrontare” ha commentato Chris Walsh, Chief International Tax Officer di Vertex Inc. Walsh ha sottolineato che, mentre i governi si sforzano a ogni livello di ovviare ai bilanci insufficienti, la situazione ha creato migliaia di modifiche fiscali, nuove normative e una nuova ondata di leggi fiscali e contabili. In una parola, ha generato l’iper-regolamentazione. Data la natura dell’economia mondiale, questa iper-regolamentazione ha effetto sulle multinazionali, indipendentemente dall’ubicazione della loro sede. “L’iper-regolamentazione supera i confini tra le nazioni europee e non è limitata a un paese o a una regione particolare, anche se a livello locale esistono problemi specifici. Quando si osserva il numero di modifiche fiscali introdotte e la loro frequenza si comprende facilmente perché i professionisti del settore siano alla ricerca di strumenti e procedure che li aiutino a tenere il passo con i cambiamenti e a sollevarli dai carichi di lavoro sempre più gravosi”. Modifiche recenti alle normative fiscali che hanno avuto effetto sulle aziende che operano a livello internazionale: Nel Regno Unito e nella Repubblica Ceca la politica di riduzione dell’IVA per stimolare la crescita ha subito un’inversione di rotta nel 2010. Ulteriori modifiche si applicano relativamente al luogo di fornitura di determinati servizi all’interno della Comunità europea, nel quadro dell’implementazione del programma IVA della UE. Il 17 febbraio 2011 il ministro sudafricano delle finanze ha indicato che sarebbe stata introdotta una normativa per consentire l’applicazione di un programma VDP (Voluntary Disclosure Program) per il periodo novembre 2010-ottobre 2011. Vertex ha calcolato che per il 2010 gli USA hanno applicato la percentuale media più elevata a livello globale di tassazione sulle vendite, con oltre 500 nuove tasse commerciali o rialzo di tali percentuali, per consentire a stati, contee e municipalità di sanare significativi deficit di bilancio. In Brasile sono state centinaia le modifiche recenti alle normative in materia, con effetto sulle 5.500 giurisdizioni fiscali. “La buona notizia è che l’iper-regolamentazione rappresenta un motivo convincente che spinge le aziende a effettuare modifiche in campo tecnologico e procedurale, a tutto vantaggio degli uffici fiscali e di tutta l’organizzazione”, è stato il commento di Alan James, direttore delle soluzioni clienti per Vertex Inc. “Questi miglioramenti delle tecnologie e dei processi fiscali trasformeranno l’approccio fiscale delle aziende e le aiuteranno a prosperare nel lungo termine”. Nota: sono disponibili per il download ulteriori risorse sull’iper-regolamentazione globale e sul suo impatto sugli uffici fiscali delle aziende. Per scaricare il libro bianco No Place to Hide: Preparing for Global Hyper-regulation in the Corporate Tax Department fare clic qui: http://www.vertexinc.com/ResourceCenter/WhitePapers/PDFs/foto-hyper-regulation.pdf Per ascoltare la prima trasmissione webcast di una serie di tre parti dal titolo The Future of Tax Operations: New Era of Hyper-regulation fare clic qui: http://vertexinc.web101.hubspot.com/hyperregulation-webcast-ondemand/ Informazioni su Vertex Fondata nel 1978, Vertex Inc. è il principale fornitore di software e servizi fiscali per le aziende in tutto il mondo. Vertex aiuta le aziende a realizzare il pieno potenziale finanziario e strategico delle imposte e tasse d’impresa, grazie a una serie di soluzioni che razionalizzano, integrano e automatizzano il processo di tassazione delle imprese. Le soluzioni Vertex sono al servizio delle multinazionali di tutte le principali funzioni dell’azienda interessate alle questioni fiscali, come utili, vendite, prodotti di consumo, valore aggiunto, comunicazioni e buste paga. L’offerta della società è presentata da Vertex Enterprise™, un approccio alla tecnologia fiscale basato sui dati e con architettura aperta, che integra in un’unica piattaforma tutti i processi diretti e indiretti e le tecnologie con le applicazioni host dei sistemi finanziari. Il risultato è maggiore efficienza, controllo, trasparenza e la possibilità di formulare decisioni strategiche per i reparti fiscali e finanziari. Vertex è una società a capitale privato a cui collaborano oltre 600 professionisti di tutto il mondo, con sede negli USA (Berwyn, Pa.) e filiali in Europa (Londra), Brasile (San Paolo), Dallas, Fort Collins, Naperville, Phoenix e Sarasota. Per maggiori informazioni su Vertex visitare il sito: www.vertexinc.com Per maggiori informazioni su Vertex Enterprise™ visitare il sito: www.vertexinc.com/enterprise Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contatti con la stampa:Garfield Group – Relazioni con il pubblicoAmber Lutz, [email protected] con le aziende:Vertex Inc.Paul Johnson, [email protected]