Invitalia, quattro nuove aziende cinesi e altre sei in arrivo

26 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Dopo le 4 aziende già insediate nel 2009, nei primi mesi del 2010 è ulteriormente aumentata la presenza di investitori cinesi sul territorio italiano grazie all’attività di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Utilizzando i servizi dell’Agenzia, si legge in una nota, quattro nuove aziende provenienti dal continente asiatico hanno deciso di puntare sul nostro paese e in questi giorni stanno completando l’insediamento e avviando i piani di investimento in Puglia, Lombardia e Veneto. Altre 6 imprese sono in arrivo entro l’anno. “La nuova strategia di Invitalia attuata negli ultimi 18 mesi – ha dichiarato Giuseppe Arcucci, Responsabile Investimenti esteri di Invitalia – sta portando i primi frutti. Le aziende cinesi stanno acquistando sempre maggior fiducia nel nostro paese: grazie allo sforzo congiunto di istituzioni come Invitalia, ICE, Ambasciata e Consolati italiani in Cina e Ambasciata cinese in Italia, gli investitori cinesi ci considerano sempre più un ponte strategico verso i mercati dell’Europa e quelli emergenti del Mediterraneo”. “L’Italia – ha aggiunto Domenico Arcuri, Amministratore delegato di Invitalia – offre storicamente elevati standard di qualità, tipici del Made in Italy e dunque si pone come luogo ideale per sviluppare prodotti nuovi, sempre più sofisticati. Inoltre comincia ad essere vista anche come sede ideale per l’avvio di headquarters europei da parte dei colossi asiatici. Ad oggi le imprese cinesi in Italia sono in totale 54, di cui 8 (il 15%) si sono insediate negli ultimi 18 mesi anche grazie a Invitalia e ai suoi partner”. L’investimento più consistente è promosso da CECEP – China Energy Conservation & Environment Protection Group – società statale, fondata nel 1988 dal governo della Repubblica popolare cinese, che opera nei settori dell’energia pulita, del risparmio energetico, della tutela ambientale e delle tecnologie sostenibili. La CECEP completerà entro settembre una prima serie di investimenti per 30 milioni di dollari in impianti fotovoltaici in Puglia (di potenza complessiva pari a 5 MW). Ma è già stato deliberato un secondo piano di investimenti del valore di 100 milioni di dollari per acquisire e/o costituire impianti di potenza complessiva pari a 20 MW da localizzare sempre nelle regioni del Mezzogiorno. La CECEP inoltre, grazie al supporto di Invitalia, sta valutando un progetto di potenza complessiva pari a 130 MW con un importo dell’investimento stimato in oltre 350 milioni di euro. Ad agosto CECEP costituirà a Milano una propria sub-holding per meglio sviluppare i progetti e operare a livello locale…( segue)