Investitori nel panico: temono un crash del mercato

3 Dicembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Gli investitori sono sempre più preoccupati su un possibile crash del mercato. E’ quanto emerge osservando l’andamento dell’indice sulla fiducia stilato dalla School of Management dell’Università di Yale (vedi grafico). L’indice in questione, dopo il rally di ottobre, ha segnato una fase progressiva di rallentamento e si dirige verso i minimi storici. Un brutto segnale secondo l’investment strategist Liz Ann Sounder che mette in luce il pessimismo crescente degli operatori in merito alle prospettive del mercato.

Ma questo è solo uno dei temi affrontati nella newsletter FA Insights redatta del sito di finanza americano Business Insider.

Fari anche sul rafforzamento del dollaro. “Il rally del dollaro non rappresenta un cambiamento di breve o medio periodo, bensì il proseguimento di un trend iniziato nel 2011. Se le nostre previsioni sono corrette, la valuta americana è solo all’inizio della fase rialzista” si legge nella newsletter.

Uno sguardo infine ai super-ricchi. In un contesto macro divergente a livello globale, la fetta di popolazione di ultraricchi, ovvero coloro che detengono un patrimonio superiore ai 30 milioni di dollari, crescerà del 6% quest’anno.

L’aumento più sostenuto riguarderà il Medio Oriente (+12,7%) seguito da Africa (+8,3%). La percentuale di aumento più bassa è stimata per l’America Latina e Caraibi, il cui tasso di crescita sarà limitato al 4,6%. (MT)

Fonte: BusinessInsider