Intesa Sanpaolo, partnership con BMTI per sviluppo Borsa Merci Telematica

8 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Dopo il servizio “Mercato Telematico Sicuro” che permette ai venditori di coprire i propri contratti dal rischio di insolvenza, la Borsa Merci Telematica e Intesa Sanpaolo lanciano innovativi servizi finanziari accessori alle contrattazioni telematiche. Lo si legge in una nota. “L’incremento costante, al ritmo del 100% annuo, dell’attività di Borsa merci telematica, conferma la bontà e lungimiranza del progetto realizzato dal sistema delle Camere di commercio italiane”, ha sottolineato il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. “Le peculiarità di questa esperienza hanno consentito a Bmti di rientrare tra le progettualità dell’Expo 2015 ed hanno ricevuto l’apprezzamento della Commissione agricoltura del Parlamento Europeo, anche in vista della prossima costituzione di un osservatorio prezzi della Ue. “La Borsa Merci Telematica è costantemente impegnata ad ascoltare i messaggi che lancia il mercato per cercare di andare incontro alle sue continue necessità, da qui l’esigenza di fornire agli operatori questi ulteriori innovativi servizi attraverso i quali potranno avvalersi di una serie di prodotti di finanziamento e di servizi finanziari a sostegno della propria operatività” commenta, il presidente di Borsa Merci Telematica Italiana, Francesco Bettoni “Grazie a questi innovativi servizi finanziari la Borsa Merci Telematica Italiana si prefigge di consentire un maggiore sviluppo della piattaforma telematica”. Attraverso questi nuovi servizi gli operatori del mondo agricolo ed agroalimentare hanno l’opportunità di poter contare su un supporto finanziario per ottenere ulteriori finanziamenti a sostegno della propria operatività. Gli operatori possono avvalersi di una serie di prodotti di finanziamento e di servizi finanziari che permettono di ottenere un anticipo sui crediti generati sulla piattaforma telematica, facilitando in questo modo l’operatività legata agli incassi e ai pagamenti di tali crediti. BMTI, organismo promosso da Unioncamere, ha raggiunto in questi ultimi anni risultati di mercato significativi: solo nel 2009 le quantità transate hanno superato il milione di tonnellate, raddoppiando il dato sulle quantità scambiate nel 2008. Proprio sulla base di questi risultati BMTI, grazie al nuovo servizio finanziario, si prefigge di favorire e aumentare il numero delle contrattazioni e consentire un maggiore utilizzo della Piattaforma telematica. La Borsa, attraverso questi passaggi, si prepara a vincere una sfida ancora più importante: aprirsi al mercato internazionale e realizzare la prima Borsa Agroalimentare Telematica Internazionale, progetto cardine dell’Expo 2015. Il Gruppo Intesa Sanpaolo grazie alla sua gamma di prodotti innovativi per le imprese e alla sua capillarità sul territorio è stata individuata come la struttura ottimale per svolgere questo ruolo di supporto. Oltre all’anticipazione dei crediti maturati sulla piattaforma telematica, l’offerta prevede la messa a disposizione di strumenti di gestione ed archiviazione elettronica delle fatture, la copertura dei rischi di cambio, di tasso e del rischio di oscillazione prezzo delle commodities nonchè prodotti di finanziamento alle imprese agricole ed agroalimentari, prodotti per la ricapitalizzazione e servizi di corporate e remote banking