Intesa Sanpaolo, CdS verifica requisiti indipendenza consiglieri

21 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo, sulla base della documentazione prodotta dagli interessati ha verificato il possesso dei requisiti di indipendenza, previsti dal Codice di Autodisciplina delle società quotate, da parte di 18 dei 19 Consiglieri componenti il Consiglio di Sorveglianza. L’unico non in possesso dei requisiti di indipendenza, spiega una nota, è il presidente del Cds, Giovanni Bazoli.