INTESA BCI: BORSA E ANALISTI PROMUOVONO PASSERA

9 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il consiglio di amministrazione di IntesaBCI, il primo gruppo bancario in Italia, ha approvato il piano di ristrutturazione industriale presentato dall’amministratore delegato Corrado Passera.

Il piano di rilancio del gruppo, che controlla tra l’altro Cariplo e Banca Commerciale, punta alla dismissione delle attivita’ detenute in Sud America e al rafforzamento della presenza nelle aree del nord-est Italia, nell’Europa dell’Est e nel bacino del Mediterraneo. Sono state smentite ipotesi di aumenti di capitale.

Il piano prevede inoltre tagli del costo del personale per un totale di 500 mln di euro. Per il momento non e’ stato comunicato il numero delle eccedenze. “Vogliamo prima discuterne con i lavoratori”, ha comunicato Passera; “certo ci sara’ una riduzione importante, soprattutto all’estero ma anche in Italia”.

Nel primo semestre 2002 l’utile netto consolidato del gruppo si e’ attestato a 114 mln di euro, contro i 1.386 mln di euro del trimestre precedente. La banca sottolinea, tuttavia, la scarsa comparabilita’ con il dato del primo semestre 2001, periodo che teneva conto di proventi straordinari per 776 milioni di euro. L’istituto per il 2002 conta di distribuire dividendi di 0,05 euro alle azioni ordinarie e 0,08 alle risparmio, in linea con quanto fatto nel 2001.

Per il triennio 2003-2005 la societa’ si attende una crescita dei ricavi di oltre 1,5 miliardi di euro e riduzione dei costi per 1,5 miliardi di euro.

Gli impegni assunti dall’amministratore delegato con la presentazione del piano industriale (Passera ci ha lavorato personalmente quest’estate rinunciando alle vacanze) sono stati accolti da un buon risultato borsistico considerata la giornata difficile (+1,44% a 2,376 euro il prezzo ufficiale di IntesaBCI con scambi molto consistenti contro un Mibtel in calo dell’1,7%).

Un’ apertura di credito e’ venuta anche dagli analisti che nel pomeriggio hanno preso contatto con il nuovo management del gruppo.

Passera avviera’ nei prossimi giorni un road show internazionale in Europa e negli Usa (tre giorni) probabilmente con la collaborazione di Goldman Sachs e il lavoro con gli investitori proseguira’ anche nelle prossime settimane. Domani intanto nuovo impegno con le organizzazioni sindacali e con il management.