Intervista a Joe Ross

7 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

Il Trader

  • Da  quanto tempo fai trading? Faccio trading da 54 anni.
  • Ricordi il tuo primo trade?  Si, certamente. Si trattava di un trade sul Cotone. Mio zio era un trader al Pit del mercato del Cotone.
  • Come ricordi i tuoi primi mesi di trading? I miei primi mesi di trading furono un incubo; ero pietrificato, ma fui capace di guadagnare grazie alla supervisione di mio zio.
  • È cambiato il tuo stile di trading da quando hai iniziato? No, mi avevano insegnato la disciplina e l’ autocontrollo. Avevo imparato a cercare i mercati e gli intervalli temporali che più si addicevano al mio temperamento e stile di trading. E da allora ho sempre fatto così.
  • Hai imparato da solo o hai avuto un tuo mentore? Mio zio mi insegnò, come ho detto pocanzi, l’autocontrollo e come avvicinarmi al trading. Una volta imparato ciò, ho continuato il mio cammino di crescita da solo, sviluppando tecniche personali e tattiche che mi hanno seguito negli anni.

Trading in Pratica

  • Che mercati preferisci? Io faccio trading ovunque ci sia la possibilità di guadagnare: azioni, futures, opzioni.
  • Quanto spesso fai trading? Ovviamente dipende dai mercati. Faccio un grande sforzo a non fare troppi trades in assoluto. Con questo semplicemente dico che non faccio più trades di quelli che servono né tantomeno trado quantità che non siano ragionevoli e d’accordo con il mio piano di trading e di incremento di contratti.
  • Preferisci entrare al rialzo o a ribasso? Per me non fa nessuna differenza. Sono dislessico: per me su o giù sembra lo stesso.
  • Usi sistemi automatici ? A volte ma solo quelli che sviluppo io stesso, e sono ben conscio che nessun sistema di trading può durare per sempre. Ho sempre pronto un sistema nuovo per quando il primo smette di funzionare, ma principalmente faccio trading su quello che vedo.
  • Usi ordini  Stop e Limit? A volte. Io credo che il tipo di ordine da usare deve dipendere dal tipo di strategia che stai applicando. Gli ordini sono strategici, se non puoi avere il tuo lavoro compiuto nel modo progettato, che te ne fai di una buone strategia?
  • Usi formazioni tipo Reversal e Break out? Certamente : tutti i tipi di formazioni sono degni di attenzione, ma preferisco quelle che sono ben definibili e che stanno dimostrando di funzionare bene nei mercati.
  • Usi altri strumenti,  per esempio Level 2, per le tue decisioni? No! Level 2 è una distrazione per quel che mi riguarda. Credo che aggiunga davvero poco alle informazioni che ho guardando unicamente l’ azione dei prezzi. Level 2 è ottimo per coloro che vogliono trarmi in inganno, facendomi pensare che il mercato sta andando in una direzione quando davvero sta per andare nell’ altra.
  • Decidi sempre quale sarà il livello a cui esci prima di entrare in un trade? Già prima di entrare in un trade so a che livello uscirò con parte dei contratti, mentre con la restante uso trailing stop.  

Le sue scuole di trading

  • Perché hai deciso di insegnare trading invece di tenere i segreti per te? Perché ho ricevuto molto dai mercati e, dopo tanti anni, voglio ricambiare condividendo quello che so, e perché fare trading, alla lunga, può essere anche noioso.
  • Quante sono le tue scuole di trading nel mondo? Al momento Trading Educators (il nome della mia scuola) è presente in Cina, India, Paesi Scandinavi, Europa Centrale, Romania, Italia, Svizzera, Stati Uniti.
  • Come scegli i tuoi rappresentanti? Sono scelti  tra coloro tra i miei studenti che hanno dimostrato negli anni di essere diventati ottimi traders e che hanno una chiara inclinazione all’insegnamento. In Italia per esempio il mio docente viene dal mondo dell’alta finanza, è un grande trader, e ama insegnare.

Trading Educators in Italia

  • Dott. Albi Marini, Lei è il nuovo rappresentante di Joe Ross per l’ Italia e per la svizzera italiana. Non è emozionato dalla grande responsabilità di rappresentare un nome cosi importante nel trading mondiale? Non sarei onesto se dicessi di non sentire il peso di  tale  responsabilità, ma in tutte le cose che sono fatte con passione, queste sensazioni vengono  facilmente superate dall’ idea e dall’ entusiasmo  del raggiungimento di obiettivi importanti. Io sono un trader professionista nella vita e la proposta di Joe di divulgare le tecniche con cui opero quotidianamente, e che mi sono ormai nel ” sangue”, mi ha fatto un grande onore.
  • Quale è il suo obiettivo principale in Italia? Vorrei portare al vero  successo quanti più  dei nostri studenti possibile e far divenire Trading Educators Italia la più qualificata scuola di trading di tutto il gruppo mondiale di Joe Ross, attraverso la perfetta erogazione di corsi agli allievi e la  continua assistenza nel loro  cammino  verso un modo di tradare che gli offra costanti profitti nel tempo. Il trading è una professione e come tale va insegnata e studiata. Purtroppo questo non è l’approccio che ha la maggioranza di chi si avvicina al trading e crede di poter fare trading dopo aver letto un libro.
  • Che prodotti offrite in Italia? Siamo da più di 10 anni concentrati sulla vendita dei libri di Joe Ross tradotti in in lingua italiana, che sono ormai  un classico del trading mondiale, e nell’erogazione di due corsi altamente operativi all’ anno tra cui uno sugli Spreads. Abbiamo altri prodott i preparazione ma prima di introdurli nel nostro mercato voglio sempre testare le loro caratteristiche personalmente.