INTERNET PER TUTTI SPUNTA SOTTO IL CHIOSCO

12 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Controllare le e-mail mentre si fa la spesa o dal benzinaio, navigare su Internet al cinema per ingannare l’attesa dell’inizio del film non e’ piu’ solo la trama di un film con Keanu Reeves.

Uno studio di Jupiter Communications (JPTR) rivela che chioschi di accesso alla Rete sono sparsi nelle principali citta’ degli Stati Uniti e la connessione senza limiti a Internet non e’ piu’ una prerogativa di lusso dei grandi aereoporti e alberghi per uomini d’affari.

Dai parchi divertimento ai campeggi, agli stadi, la societa’ di ricerca e analisi settoriali per il Web calcola che 22 milioni di nuovi utenti occuperanno la Rete entro il 2005, ben altre cifre rispetto a quelle degli aficionados degli Internet café degli esordi.

“I chioschi Internet presentano numerosi vantaggi rispetto ad altre novita’ del mondo virtuale, come l’accesso alla Rete dai telefoni cellulari – ha detto Dylan Brooks, analista di Jupiter – sia per quanto riguarda la velocita’ di connessione sia per una migliore definizione dei dati”.

STREETSPACE, una societa’ di San Francisco che fornisce punti di accesso Internet ai commercianti, afferma che i chioschi non rubano tempo agli acquisti: “Innanzi tutto la connessione e’ limitata a 10-15 minuti – ha tranquillizzato Michael Wranovics, vicepresidente delle societa’ – inoltre i clienti abituali di chi ha introdotto questo servizio sono aumentati e anche chi si reca al negozio attirato soprattutto dalla Rete difficilmente se ne va a mani vuote”.

Jupiter ha calcolato che dei circa 120 milioni di americani che utilizzano Internet, 104,5 milioni si collegano alla Rete almeno una volta al mese e la presenza di un chiosco nei centri commerciali, uffici postali o supermercati, potrebbe introdurre al Web anche quella fascia di popolazione urbana a basso reddito che non possiede un computer e che non ha non ha mai navigato.