INTERNET: LIVING.COM PORTA I LIBRI IN TRIBUNALE

16 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

La relazione con Amazon.com (AMZN) non ha funzionato per Living.com che, nonostante abbia pagato a inizio anno $145 milioni per avere un posto di rilievo sulle pagine Amazon.com, si e’ trovata impossibilitata a raccogliere fondi.

La societa’ di arredi d’interni ha quindi deciso di sospendere le operazioni dichiarando bancarotta e licenziando i suoi 275 dipendenti.

E’ la seconda societa’ dot-com che chiude i battenti questa settimana, dopo che anche Value America (VUSA) ha scelto di portare i libri in tribunale.