Internet key, guida alla scelta delle migliori chiavette

21 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Internet a portata di mano è oggi una realtà grazie alle internet key e alle offerte telefonia che coprono ormai una gran varietà di esigenze e necessità degli utenti.

Il primo passo per chi volesse acquistare chiavetta e relativo servizio (con Tre, Fastweb o altri operatori) è cercare di stimare il proprio consumo medio in termini di megabyte attraverso strumenti specifici oppure valutando per quali fini si desidera utilizzare la connessione (video, streaming, musica, mail, navigazione semplice, giochi su internet, ecc).

Una volta delineata una panoramica generale, si può scegliere una tariffa adatta al nostro consumo mensile. In generale, è meglio non scendere mai sotto le tariffe da 1 GB. Evitare tariffe troppo asfittiche significa evitare esborsi successivi in casi di consumi oltre soglia con sorprese poco gradite sul proprio credito.

La scelta dell’abbonamento può essere ulteriormente razionalizzata partendo da quelle compagnie che offrono la chiavetta gratis in comodato d’uso. Anzi, oggigiorno la maggior parte delle offerte riguarda una chiavetta associata a una tariffa della durata di un anno o meno, fornita a prescindere dal fatto che il cliente abbia già una sua internet key.

Si tratta tuttavia di costi che possono essere ulteriormente abbassati evitando tariffe con chiavetta associata. In effetti, se il proprio smartphone svolge funzioni di tethering, ecco che la chiavetta diventa superflua. Si potrà allora condividere la connessione dati del cellulare con altri dispositivi (come il pc) tramite il wifi (magari con l’opzione mobile hotspot), il bluetooth o un cavo USB.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved