INTERNET: DADA SI PREPARA A QUOTARSI IN BORSA

13 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dada S.p.A. è pronta per il grande passo verso il Nuovo Mercato. La quotazione al listino tecnologico di Piazza Affari potrebbe avvenire già nel
primo semestre dell’anno.

La convocazione del consiglio
d’amministrazione della società presieduta da Paolo Barberis, ha
deliberato le assemblee, ordinaria e straordinaria, che definiranno le
procedure di avvio per la quotazione presso il listino tecnologico gestito da
Piazza Affari, per i primi giorni di febbraio.

L’ ammissione alle quotazioni avverrà probabilmente tramite un aumento di capitale a ciò riservato, con
previsione di adeguati incentivi alla partecipazione dello staff aziendale e degli
abbonati di connessione e community.

Il capitale sociale di DADA Spa è composto al 45% da Poligrafici Editoriale Spa
(Gruppo Monrif), dal 15% PPE Srl (Gruppo SMA) e 40% dai soci fondatori.

La stessa societa’ descrive cosi’ la strategia per lo sbarco in borsa: ”Come
recenti fusioni internazionali hanno confermato, ottima è la sinergia strategica sul
mercato tra un editore gestore di informazione, una Internet Company con forte
vocazione di Community e di Service Provider e una società leader nell advertising”.

DADA – che e’ stata fondata nel 1995 ed ha oggi 200.000 abbonati, di cui 50.000 nell’ultimo mese – è anche interessata al mercato internazionale a seguito della propria
ammissione approvata da ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and
Numbers) nello Shared Registration System per la registrazione dei domini .com,
.org, .net.