INTERNET, CHI ACQUISTA PRODOTTI ONLINE

17 Marzo 2004, di Redazione Wall Street Italia

Solo il 16% dei cittadini europei ha acquistato almeno una volta un prodotto via Internet, una media che in Italia scende al 7%: è quanto emerge da un sondaggio Eurobarometro pubblicato oggi, realizzato nel settembre-ottobre 2003 su un campione di oltre 16.000 persone in tutta l’Unione europea (1.000 in Italia).

I dati evidenziano una netta frattura nord-sud, con Italia (7%), Portogallo (4%) e Grecia (3%) nelle posizioni di coda, e Svezia (37%) e Danimarca (36%) in testa alla classifica degli utilizzatori europei di servizi di acquisti via Internet.

L’identikit del cybernauta europeo che fa acquisti sulla rete è quello di un uomo tra 25 ed i 39 anni, laureato e con una posizione di lavoro manageriale che vive in una grande città. Il cliente più difficile da attirare verso l’e-commerce è invece una donna di più di 55 anni con un titolo di studio inferiore alla licenza media e che vive in un piccolo centro. La principale preoccupazione che emerge tra il 16% di
intervistati che affermano di avere già fatto acquisti online è la mancanza di sicurezza dei pagamenti, indicata dal 48%. I più preoccupati di questo aspetto sono gli italiani (61%), a pari merito con spagnoli e lussemburghesi, mentre per austriaci (35%) e Finlandesi (36%) il tema sembra meno preoccupante. Il secondo motivo che inquieta i consumatori europei che hanno già familiarità con gli acquisti sul web è la consegna (paura di ritardi, mancata consegna o consegna di prodotti danneggiati) che rappresenta un serio motivo di inquietudine per il 36%, con un picco massimo del 46% in Portogallo ed un minimo del 21% in Irlanda (in Italia è il 32%).

I dati relativi all’84% del campione europeo che non ha mai comprato prodotti in linea indicano invece che la principale causa è la mancanza di accesso al web (57%), mentre il 25% afferma di non avere fiducia nel sistema Internet. La principale ragione alla base della mancanza di fiducia nel web è la preoccupazione per la sicurezza delle transazioni e dei pagamenti.

I servizi ed i prodotti che gli europei acquistano con più fiducia via Internet sono i biglietti ferroviari (48%) e aerei (46%), insieme alle prenotazioni d’albergo (46%). Il 39% del campione acquisterebbe libri e dischi e il 35% affitterebbe un’automobile. I livelli di fiducia calano bruscamente invece quando si passa agli oggetti d’antiquariato (10%, con un minimo del 4% in Italia) e i servizi o prodotti finanziari (16% con
ancora una volta un livello minimo dell’8% in Italia).