INTERNET: A TC SISTEMA MAGGIORANZA FREESTATION

12 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Tc Sistema, società milanese di information technology quotata sul Nuovo Mercato, ha acquisito per 400 milioni di lire il 51% di Freestation, attiva nel settore della navigazione gratuita su Internet.

L’operazione di acquisto, finanziata con parte dei 75 miliardi di lire provenienti dal collocamento avvenuto lo scorso agosto a €40,7, è in linea con la strategia illustrata recentemente dal vertice della società: nel futuro ci sono acquisizioni con scambi azionari in Italia e all’estero.

Fino al 4 agosto prossimo i soci sono uniti dall’accordo di lock-up siglato all’inizio dell’anno. In base a questo accordo il 18,32% del capitale sociale di Tc Sistema è soggetto al divieto di cessione. Si tratta di una stretta rispetto al regolamento del Nuovo Mercato che già prevede il blocco delle vendite su una quota pari al 54,71% del capitale sociale.

Attualmente i soci principali sono; Andrea Cioffi, fondatore e presidente che detiene il 50% insieme alla sua famiglia e a Finsev; Gian Vincenzo Cattaneo che possiede il 18%; Massimo Nespoli che ha il 12%.

Secondo alcune anticipazioni la società, esistente dal 1982, chiuderà il bilancio al 30 agosto 2001 con un fatturato in crescita a circa 400 miliardi di lire.

A Piazza Affari il titolo guadagna l’1,67% a €42,50.