INTEL: PRIMO ROSSO TRIMESTRALE IN 22 ANNI

15 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Intel chiude, per la prima volta in 22 anni, un trimestre in rosso: il maggiore produttore di chip al mondo ha accusato una perdita pari a 398 milioni di dollari, vale a dire 7 cent per azione, nel secondo trimestre dopo aver accantonato i fondi per pagare la sanzione da 1,45 miliardi di dollari comminata dall’Unione Europea.

Le vendite trimestrali sono risultate migliori delle attese e pari a 8,02 miliardi di dollari.

Esclusa la multa della Commissione Europea ($1.45 miliardi), i profitti si sono attestati a 18 centesimi per azione, battendo facilmente le attese degli economisti. Subito dopo il rilascio dei risultati il titolo e’ schizzato di oltre il 7% nell’after hour.