Intel mette di buon umore le Borse europee

14 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ottimo avvio di sessione per le principali piazze del Vecchio Continente, irrobustite dalla trimestrale di Intel. Il gigante dei chip ha infatti annunciato ieri sera a Wall Street terminata utili in forte crescita e sopra le attese e un certo ottimismo per il futuro, dando immediatamente sprint all’Asia e al comparto tecnologico, soprattutto nipponico. Tra i semiconduttori occhi puntati anche sull’olandese ASML Holding, che stamane ha annunciato un ritorno all’utile e un balzo dei ricavi, e in generale su tutti i titoli tecnologici, attesi in rialzo in scia ad Intel. Sulle prime battute Francoforte avanza dello 0,58% a 6267 punti, stessa variazione percentuale di Londra che si porta a quota 5793. Molto bene Parigi con un incremento dello 0,63% a 4057, Amsterdam +0,73% a 357, e Madrid a 11538 punti con una plusvalenza dello 0,67%. Bruxelles si accontenta invece di un +0,21% a 2714 punti. Scarna l’agenda macroeconomica europea, ma ricca quella statunitense: in arrivo nel pomeriggio prezzi al consumo, vendite al dettaglio, scorte dell’industria e del petrolio. C’è attesa anche per il Beige Book e per il rapporto mensile sul mercato del petrolio da parte dell’Opec. Intanto l’euro recupera terreno su biglietto verde grazie soprattutto al dato non troppo entusiasmante sulla bilancia commerciale a stelle e strisce e al buon successo dal fronte richieste riscontrato dall’asta di titoli di Stato della Grecia di ieri. Il petrolio, in attesa degli stock Usa e del rapporto dell’Opec viaggia invece in leggero rialzo a 84,28 dollari al barile.