INTEL: GORDON MOORE LASCIA LA SOCIETA’

25 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gordon Moore, il co-fondatore di Intel (INTC – Nasdaq) ha raggiunto i 72 anni, eta’ che lo obbliga al pensionamento, e lascia quindi la societa’.

Dopo 32 anni di servizio Moore lascia l’azienda leader al mondo per la produzione di microchip apportando una modifica alla legge che porta il suo nome – il principio secondo cui i microchip raddoppiano in potenza ogni 18 mesi – prevedendo che alla fine la legge di Moore si esaurira’.

“Nessun elemento esponenziale continua all’infinito senza giungere a un qualche disastro”, ha commentato Moore. “Nei prossimi 20 anni perderemo l’abilita’ di miniaturizzare, poiche’ gia’ ora le misure utilizzate per i chip sono vicine a quelle dell’atomo”.