Insegnare il valore del risparmio ai bambini

7 Giugno 2017, di Redazione Wall Street Italia

Oggi, più che mai, è fondamentale insegnare ai nostri bambini il valore del risparmio e dei soldi. Un sondaggio condotto dal nostro Osservatorio su 10.000 psicologi infantili iscritti su StarOfService e relativo a quali potessero essere le migliori indicazioni per aiutarci a trattare adeguatamente questo argomento, ci ha permesso di estrapolare 5 consigli.

Eccoli:

1.La paghetta

Stabilire un valore fisso e adatto all’età rende la paghetta un importante strumento educativo: i bambini possono imparare direttamente l’importanza del risparmio e del consumo responsabile.

2.Incoraggiali a risparmiare

Prenditi un po’ di tempo e spiegagli brevemente la differenza tra spesa, risparmio e investimento.
Con la spesa si intende tutto ciò che si compra per tutte le esigenze quotidiane. Per il risparmio serve una buona pianificazione: si tratta di una quantità di denaro che si decide di conservare nel tempo per poterla poi usare in futuro. L’investimento, infine, è una quantità di denaro bloccata a lungo termine.
Una volta capita la differenza, vostro figlio potrà più facilmente imparare a risparmiare la sua paghetta per quello che davvero desidera.

3.Comprare quello che è veramente utile

Può essere particolarmente difficile insegnare ai bambini la differenza tra i bisogni principali come mangiare, bere, vestirsi, essere puliti e quelli che loro, probabilmente, ritengono davvero importanti come giocattoli ecc.
Per quanto complicato, insegnare a tuo figlio questa importante differenza renderà più semplice incoraggiarlo a risparmiare per quello che desidera ed insegnargli ad apprezzare quello che si guadagna.

4.Porta la tua esperienza

Parlagli del tuo lavoro e di come lo stipendio sia la somma di tre fattori: il costo attribuito allo sforzo, il tempo impiegato e le tue competenze. Il tuo esempio è importantissimo per capire che il denaro non si vince ma si guadagna.

5. Coinvolgili

Coinvolgi tuo figlio nelle scelte finanziarie che compi ogni giorno e che ti sembrano adatte alla sua età. Un buon esempio può essere la spesa: fai sempre la lista della spesa e fatti aiutare quando sei al supermercato a trovare i prodotti utili più convenienti. Per lui sarà una specie di caccia al tesoro e, allo stesso tempo, imparerà l’importanza di utilizzare adeguatamente il denaro per non superare il budget famigliare.

Tutti questi consigli possono essere sicuramente utili ma anche e soprattutto possono richiedere del tempo che la vita di oggi non sempre concede ai genitori. Se questo fosse il tuo caso, e per qualche motivo hai iniziato a pensare che tuo figlio dovrebbe dare più importanza al denaro, chiedi consiglio ad uno specialista infantile.

Chiedere consiglio ad uno psicologo infantile non significa che tuo figlio abbia delle problematiche, ma solo che a volte uno sguardo esterno ed obiettivo rende più semplice gestire le situazioni presenti e, soprattutto, future.
E ricorda che nessuno specialista potrà mai sostituire l’esempio di mamma e papà.