INPS, ad agosto forte calo stagionale CIG

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Diminuiscono complessivamente del 32,7% le ore autorizzate di cassa integrazione guadagni (cig) nel mese di agosto, rispetto al mese di luglio. Il forte calo congiunturale è in linea con l’andamento stagionale, così come si era manifestato già nello stesso mese del 2009. In agosto sono state complessivamente autorizzate 76,6 milioni di ore di cig: quasi la metà (35,5 milioni) sono state quelle richieste in deroga (cigd), che crescono rispetto al mese di luglio (+5,8%). Cassa integrazione ordinaria (cigo) e straordinaria (cigs) di agosto sono invece in drastico calo rispetto al mese precedente, rispettivamente -67,5% e -38,8%. “Nel mese di agosto si rafforza una tendenza che notiamo ormai da quasi un anno: l’incremento di richieste di cassa integrazione rispetto al 2009 è quasi tutto attribuibile alla cassa integrazione in deroga, quindi a un allargamento della platea dei beneficiari, che prima dello scorso anno non potevano accedere all’ammortizzatore sociale”. Il commento del presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, si riferisce al fatto che nell’agosto 2009 la somma di cigo e cigs portava a un totale di 42,4 milioni di ore autorizzate; quest’anno il confronto omogeneo indica un totale di 41 milioni, circa un milione e mezzo di ore in meno. La differenza è tutta rappresentata dalle richieste di cassa integrazione in deroga, passata dai 12,1 milioni dell’agosto 2009 ai 35,5 milioni dell’agosto di quest’anno. “Come è accaduto in luglio – continua Mastrapasqua – anche in agosto si profila un andamento consolidato e stagionale. In luglio un lieve incremento, in agosto un forte decremento delle richieste e delle conseguenti autorizzazioni. La curva dell’andamento nel 2010 è perfettamente sovrapponibile a quella del 2009. Nell’aumento dei valori assoluti si misura solo l’estensione della rete di protezione sociale stesa dai provvedimenti del Governo, che ha ammesso all’utilizzo della cig categorie e aziende che fino ad aprile 2009 erano escluse dal beneficio”. Nel confronto con il 2009 si conferma anche la tendenza alla forte diminuzione in valore assoluto delle richieste di cigo, passate da 27,6 milioni dell’agosto 2009 ai 9 milioni dell’agosto di quest’anno (-67,3%), che portano le somme del periodo gennaio-agosto a 249,8 milioni di ore richieste e autorizzate contro i 349,8 milioni di ore dei primi otto mesi del 2009 (-28,6%). Per la cigs l’andamento è opposto: cresce sia il dato tendenziale del mese (+115%) sia quello del periodo (+203,4%). Complessivamente, la crescita tendenziale delle ore autorizzate di cig nell’agosto 2010 è stata pari a 40,1%, passando dai 54,6 milioni di agosto 2009 a 76,6 milioni di ore. In totale, nei primi otto mesi del 2010 sono state autorizzate 826,4 milioni di ore di cig (+60,5% rispetto al periodo gennaio-agosto del 2009): quasi il 25% di questo totale è rappresentato dalla cigd (224,5 milioni), che lo scorso anno invece pesava per meno del 10% sul dato complessivo delle autorizzazioni di cassa integrazione. Stagionale e consolidato anche l’andamento delle domande di disoccupazione che si riferiscono al mese di luglio: diminuzione tendenziale (-9,9% rispetto al luglio 2009); crescita congiunturale (da 83mila domande di giugno si passa alle 152mila di luglio) per l’effetto stagionale delle iscrizioni nelle liste dei precari della scuola. Calano le domande di mobilità sia in confronto al mese precedente, sia in confronto allo stesso mese dell’anno scorso: nel luglio 2010 sono state 6.500 contro le 7.200 di giugno, e contro le 8.900 del luglio 2009.