INDUSTRIA, PICCOLE IMPRESE IN AFFANNO

21 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 21 mag – Si conferma il trend positivo già evidenziato nei mesi scorsi per l’industria manifatturiera italiana: +1,9% l’incremento della produzione e +2,0% quello del fatturato nel I trimestre 2007 rispetto allo stesso periodo del 2006. Ma le piccole imprese e il Mezzogiorno in generale non riescono a tenere il ritmo delle medie aziende e delle altre aree del Paese. I dati di gennaio-marzo, contenuti nell’indagine congiunturale del Centro studi di Unioncamere sull’andamento delle piccole e medie imprese industriali con 1-500 dipendenti, mettono in evidenza, infatti, il risultato decisamente brillante per le imprese con 50-500 dipendenti, mentre le aziende fino a 49 dipendenti – e soprattutto quelle artigiane – registrano una dinamica più contenuta e anzi deficitaria per quanto attiene agli ordinativi; cresce la manifattura al Nord in termini di produzione e fatturato, mentre al Sud gli andamenti sono negativi. Positiva ma meno decisa la ripresa del Centro. Solo l’export mette d’accordo tutti: +3,4% la media nazionale e tutte le aree del Paese in crescita (soprattutto il Nord-Est e il Centro).