INDICI USA IN NETTO RIALZO
A META’ SEDUTA

12 Maggio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’apertura all’insegna della prudenza, le borse americane rialzano la testa e al giro di boa viaggiano in forte rialzo.

Il Dow punta con decisione al test degli 8.700 punti. Il Nasdaq si muove nettamente sopra i 1.500.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

I mercati azionari continuano quindi a snobbare la debolezza del dollaro, che nella notte ha sfondato quota 1,16 nei confronti dell’euro, e la crescente forza dei Treasury. Gli operatori sottolineano pero’ che questa situazione (in particolare la diretta correlazione tra equity e bond) non potra’ durare a lungo.

Merrill Lynch si e’ ancora una volta definita “bearish” sulle borse americane. Secondo il chief US strategist Richard Bernstein, la stagione degli utili appena trascorsa e’ stata meno rosea di quanto si pensi, e c’e’ il rischio che nella seconda meta’ dell’anno le aziende deludano nettamente le attese.

Da segnalare anche le previsioni sconfortanti degli economisti del Blue Chip Economic Indicators, che continuano a rivedere al ribasso le stime sulla crescita del Pil USA nel 2003 (+2,3% contro il precedente +2,4%).

Ma non mancano i “bullish”. In particolare, gli esperti di UBS Warburg ritengono che i titoli hi-tech siano ben posizionati per un “rally da supernova”, che permettera’ al Nasdaq di toccare i 2.000 punti.

Alcuni operatori segnalano i buoni dati economici regionali comunicati in mattinata, che avrebbero riportato l’ottimismo sul comparto manifatturiero dopo le recenti delusioni.

Ma indicazioni ben piu’ importanti, sia sul fronte macro che su quello societario, arriveranno nei prossimi giorni.

A livello macroeconomico, la settimana si preannuncia decisamente interessante, anche se per i numeri importanti si dovra’ aspettare fino a mercoledi’, quando saranno resi noti i prezzi import-export e le vendite al dettaglio di aprile. Giovedi’ sara’ la volta di PPI e produzione industriale (sempre di aprile), mentre venerdi’ saranno comunicati i prezzi al consumo di aprile e la fiducia Michigan di maggio (preliminare).

Altrettanto degne di rilievo saranno le indicazioni provenienti dal fronte degli utili societari. Sotto la lente i risultati di alcuni colossi del retail, tra cui JC Penney (JCP – Nyse), May Dept (MAY – Nyse), e Wal-Mart (WMT – Nyse), in programma martedi’, Federated (FD – Nyse), mercoledi’, e Target (TGT – Nyse), giovedi’. Per quanto riguarda l’hi-tech, occhio alle trimestrali di Applied Materials (AMAT – Nasdaq), in calendario martedi’, BEA Systems (BEAS – Nasdaq), mercoledi’, e Dell (DELL – Nasdaq), giovedi’.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su TITOLI CALDI, in INSIDER.