India: Galileo Avionica, commesse da 30 mln €

27 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Galileo Avionica rafforza la sua posizione in India, dove ha conseguito due importanti risultati commerciali. Il primo è l’acquisizione da parte dell’azienda di Finmeccanica, gruppo guidato da Pier Francesco Guarguaglini, di un contratto di service per il radiobersaglio Mirach 100/5 presso l’Integrated Test Range (Itr) del ministero indiano della Difesa. La commessa di supporto logistico per il Mirach 100/5 prevede l’esecuzione di circa una ventina di voli da svolgersi nell’arco temporale di un anno per la qualifica di sistemi d’arma. Il contratto è stato vinto dopo una gara serrata alla quale hanno preso parte alcuni dei più importanti colossi della Difesa.La commessa ha una valenza che va oltre il puro valore economico. Galileo Avionica ha posto le premesse per un duraturo rapporto di collaborazione con l’India, creando i presupposti per il consolidamento sul mercato del radiobersaglio Mirach 100/5 attraverso ulteriori contratti di service o di vendita di unità addizionali. Il secondo risultato per Galileo Avionica fa riferimento all’entrata in servizio operativo presso la base della Indian Air Force di Pune del Par 2080 C, un sistema radar per l’ausilio all’atterraggio di precisione. Sono al momento in corso le attività di setting-up finale di sistemi radar Galileo Avionica identici che sono già stati installati presso altre quattro basi indiane. L’entrata in servizio operativo di tutti i radar è prevista entro la fine di aprile. Il valore complessivo per Galileo Avionica del programma è superiore ai 30 milioni di euro. Il contratto Galileo Avionica per la Indian Air Force prevede in totale la fornitura di diciassette sistemi di cui dodici da consegnare in collaborazione con la Hindustan Aeronautic Limited di Hyderabad, che si occupa del loro assemblaggio finale.