India: chimica, collaborazione con l’Italia

10 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

La nuova collaborazione tra Italia e India parte dalla chimica. Inaugurato a Mumbai, dal sottosegretario al Commercio internazionale, Mauro Agostini la nuova edizione di India Chem, la principale manifestazione dedicata all’intera filiera della chimica a cui sono attesi oltre 20mila visitatori, e alla quale partecipano oltre 250 imprese espositrici, provenienti da undici Paesi. L’Italia, per la prima volta, partecipa come partner country, su espresso invito del governo indiano. “Il nostro obiettivo” spiega Agostini “è di consolidare la posizione di mercato e di accrescerla nelle nicchie di maggior valore aggiunto per il nostro Paese. Non a caso alla manifestazione, in un’ottica di Sistema-Paese, partecipano tutte le Associazioni nazionali della filiera chimica italiana: Federchimica, Anima, Oice che presenteranno la chimica italiana in una sessione speciale dedicata all’Italia, che si terrà domani, all’interno del programma di convegni della manifestazione. Tutte le aziende presenti, inoltre, sono impegnate in un programma di incontri bilaterali con le controparti indiane”. India Chem si svolge in concomitanza con la visita in Italia di una delegazione di 130 imprenditori indiani, guidati dal ministro per l’Industria e il Commercio, Kamal Nath. “Sarà l’India il Paese focus per il 2007 per il ministero del Commercio internazionale” conclude Agostini “e questa manifestazione, in un settore chiave come quello della chimica e della farmaceutica, inaugura una nuova partnership economica e politica tra i due Paesi che culminerà con la missione del presidente Romano Prodi e del ministro Emma Bonino il prossimo febbraio”.