India, bancari in sciopero contro le fusioni

31 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Oltre mezzo milione di dipendenti bancari sono scesi in sciopero per una giornata in India, per protestare contro i piani per trasferire il lavoro ad aziende private all’estero e per fondere le banche statali. Lo sciopero rallenta il clearing delle operazioni effettuate dalle imprese, ostacola gli scambi sui mercati monetari e incide sulle operazioni retail delle banche statali, come State Bank of India, la maggiore del Paese, e Bank of Baroda.