In retromarcia il future sul Fib in avvio

11 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza sottotono per il nostro mercato dei derivati, dopo il finale in rosso di Wall Street e quello pesante di Tokyo in scia ai timori di rallentamento dell’economia cinese accompagnati poi dalla revisione delle stime di crescita dell’economia a stelle e strisce decise dalla Fed. Il contratto di settembre sul Fib ha aperto a quota 21.105, in calo di 139 punti rispetto alla chiusura di ieri. Intanto il future sul Dax mostra una perdita dello 0,90% a 6.226 punti.