IMPRESE IT CHIEDONO “VERA CONCORRENZA”

13 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 13 apr –”Pieno appoggio alla proposta del ministro Bersani di un tavolo di confronto con le parti sociali per incentivare innovazione e liberalizzazioni, contando sul fatto che possa costituire l’occasione giusta per promuovere una politica di rilancio dell’informatica italiana” . Ennio Lucarelli, presidente di Aitech-Assinform, l’associazione italiana per l’Information Technology, coglie al volo la proposta lanciata dal ministro per lo Sviluppo economico in occasione della seconda riunione del tavolo di concertazione tenutasi ieri sera a Palazzo Chigi per porre al centro il problema della crescita del settore It: “Un tavolo su questi temi – spiega Lucarelli – non può non considerare che l’Information Technology è un settore strategico dell’attuale fase di sviluppo mondiale e che il nostro Paese, per competere, deve tornare a investire in innovazione It, puntando a generare nuove applicazioni e servizi avanzati per le Pmi e la modernizzazione della Pa”. “In quest’ottica – conclude il presidente di AITech-Assinform – va affrontato il problema delle liberalizzazioni che in questo settore vanno troppo a rilento. Occorre sciogliere il nodo del rapporto pubblico/privato, ancora troppo sbilanciato a favore degli affidamenti in house, per creare quelle condizioni di vera concorrenza di cui le imprese It hanno bisogno per crescere in dimensione e competitività”.