Imprenditore inglese ucciso: sapeva di trasferimento denaro all’estero

16 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Un uomo d’affari britannico, il cui omicidio ha scatenato una tempesta politica in Cina, è stato avvelenato dopo che aveva minacciato di rivelare il piano della moglie di un leader cinese di trasferire denaro all’estero.

Lo hanno detto due fonti a conoscenza dell’inchiesta della polizia.

Le speculazioni sul giallo circolano da mesi su Twitter e Facebook, ma e’ la prima volta che trapelano dettagli sulle cause della morte di Neil Heywood, avvenuta lo scorso novembre.

Il decesso ha troncato le speranze del leader cinese Bo Xilai di emergere nella leadership cinese e gettato un’ombra sulla successione alla guida del Partito comunista. Mettendo a repentaglio i rapporti diplomatici tra Cina e Regno Unito.

L’ambiguo uomo d’ affari, la cui morte ha innescato in Cina la piu’ grave crisi politica degli ultimi 20 anni, sarebbe stato ucciso per ordine di Gu Kailai, la moglie dell’ambizioso leader comunista Bo Xilai.
[ARTICLEIMAGE]
L’anno scorso Gu Kailai ha chiesto a Heywood di trasferire un’enorme somma di denaro all’estero. Si e’ infuriata quando l’uomo d’affari ha chieso un conguaglio piu’ consistente di quanto la donna aveva previsto per via della portata dei soldi nell’operazione, sempre secondo quanto riferito dalle fonti.

Gu si trova al momento in custodia cauterlare ed e’ sospettata di aver commissionato l’omicidio.