Impregilo si aggiudica gara in Cile da 200 mln di euro

22 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Impregilo si è aggiudicata la gara promossa dal committente Colbun, società cilena attiva nel settore della produzione di energia elettrica, per la realizzazione di un progetto idroelettrico in Cile del valore complessivo al cambio attuale di circa 200 milioni di euro. L’impianto sarà situato in località Angostura, nella regione del Bio-Bio, a circa 600 chilometri a sud della capitale Santiago. Il progetto, in particolare, prevede la costruzione di una diga principale che si svilupperà per 152 metri e per 63 metri di altezza, di una diga secondaria di 1,6 chilometri di sviluppo e 25 metri di altezza nonché della centrale in caverna dove saranno alloggiate tre unità di generazione con una potenza installata di 316 MW. L’energia elettrica prodotta sarà di circa 1540 Gwh all’anno. “La nuova commessa in Cile” – ha commentato Alberto Rubegni, amministratore delegato di Impregilo – “rappresenta un importante successo che consente alla Società di tornare ad operare in un Paese dove abbiamo realizzato, sin dagli inizi degli anni ‘60, significativi progetti in campo idroelettrico e stradale, tra cui, in particolare, l’asse autostradale Costanera Norte che attraversa la capitale Santiago”.